News

PRS, Paul Red Smith: “Credi nei tuoi sogni”

paul red smith

Paul Red Smith, durante un’intervista:

La strada dal mio laboratorio in una soffitta storica e infestata di Annapolis a una fabbrica all’avanguardia è stata dura. Il fatto è che ho sempre amato lavorare con le mie mani. Perché, allora, un ragazzo delle superiori dovrebbe iscriversi a tre o quattro corsi alla volta? La mia prima chitarra è stata costruita per una sfida al mio professore di musica del college per alcuni crediti. Ho preso una “A” e ho deciso di perseguire il mio sogno di fare chitarre per vivere.

paul red smith

paul red smith 1982

C’erano un sacco di brainstorming a tarda notte. Sono stato fortunato se riuscivo a finire una chitarra al mese. Una volta completata una chitarra, la suonavo a un concerto, test sul campo nel senso più puro. Ogni cambiamento di design mi ha insegnato qualcosa di nuovo. Il cambiamento successivo è stato costruito su ciò che avevo imparato o sul feedback di altri musicisti che testavano le mie chitarre. In dieci anni abbiamo cambiato molto, diverse versioni delle forme del corpo, molti modelli di tremolo e molti esperimenti con legni e metodi di costruzione per ottenere il giusto mix. Ricordo di essere stato nelle arene dei concerti locali per sei o sette ore prima di uno spettacolo per fare amicizia con i roadie. Con un pass per il backstage in mano, proponevo le mie chitarre ai musicisti. Una volta su dieci funzionava! Carlos Santana, Al Di Meola, Howard Leese e altri noti musicisti hanno accettato di provarne uno. Ho fatto affari. Se qualcuno mi dava un ordine, faceva un deposito e poi non amava la chitarra finita, gli restituivo il deposito anche se non potevo pagare l’affitto il giorno successivo.

paul red smith

paul red smith 1981

Dopo aver ottenuto un piccolo seguito e ordini per più di 50 chitarre, abbiamo costruito due prototipi. Li ho messi sul sedile posteriore del mio camion e ci siamo messi a girare, chiamando i rivenditori di chitarre su e giù per la costa orientale. Dopo molti giorni e molti chilometri sono tornato con abbastanza ordini per avviare un’azienda. Con il supporto di mia moglie, assistenti qualificati, ingegneri, avvocati, venditori, artisti, macchinisti e amici che hanno svuotato i loro conti bancari per aiutarmi a iniziare, abbiamo creato una squadra forte. Abbiamo fatto molta strada, con una crescita costante della capacità della fabbrica, dei dipendenti, della distribuzione e del numero di artisti di spicco che utilizzano i nostri strumenti. Non ci fermiamo qui. Ogni centimetro della tua chitarra PRS si basa su decenni di test, ripensamenti e reinventazioni. Continuiamo a spingere la curva oltre ciò che altri considererebbero la perfezione. Con esperti per assicurarsi che la tecnologia sia insuperabile e artigiani dedicati che garantiscono un prodotto finito da cui non puoi tenere le mani di dosso, non facciamo compromessi. Questa è la storia dell’inizio del viaggio. Non così breve, ma molto dolce. La morale? Credi nei tuoi sogni. -Paul Reed Smith, 1992

https://prsguitars.com/

Seguici sulla pagina Facebook www.facebook.com/altovolume.net

Oppure il nostro profilo Instagram www.instagram.com/altovolumect

Per essere sempre informato sulle offerte dei nostri prodotti nuovi ed usati.




Leave a Reply